, ,

Ok Google, raccontami la tua storia. Ripercorriamo la storia dell’azienda americana

Quando è stata l’ultima volta che hai cercato qualcosa su Google? Non molto tempo fa, giusto? O magari prima di questa pagina. Se state chiedendo al vostro assistente “Ok Google, raccontami la tua storia” ci pensiamo noi a riassumervela.

Il motore di ricerca di Google elabora più di 40.000 query di ricerca al secondo, il che significa 3,5 miliardi di ricerche al giorno e in genere 1,2 trilioni di ricerche all’anno.

Non c’è dubbio che Google è una delle più grandi invenzioni nella storia di Internet.

Non è che Google sia il primo del suo genere, i motori di ricerca sono in circolazione fin dai primi giorni di Internet. Ma Google, che arriva relativamente tardi, è diventato in vent’anni destinazione definitiva per quasi tutte le ricerche.

Quindi, come ha fatto l’azienda a diventare quello che è oggi? Dove è iniziato tutto? 

Tutto iniziò nell’estate del 1995, quando Larry Page e Sergey Brin si incontrarono alla Stanford University, dove il primo stava considerando Stanford per un laureato, mentre quest’ultimo era già da due anni nel programma. Dalla loro collaborazione, crearono un motore di ricerca che considerava i backlink un fattore importante mentre classificava le singole pagine. Lo chiamarono Backrub. Considerava le pagine con un numero maggiore di link più utili e quindi le classificava più in alto nei risultati di ricerca. Inizialmente, il motore funzionava con i server Stanford, ma gradualmente ha iniziato a intasare molto spazio e, di conseguenza, è stato successivamente registrato come Google.com il 15 settembre 1997.

Nel 1997, sia Page che Brin hanno deciso di rinominare Backrub in Google. La parola Google è fondamentalmente un gioco sulla parola Googol ( termine matematico per 1 seguito da 100 zeri).

Da un garage al Googleplex: come è stato fondato Google?
Ben presto, la società ha iniziato a diventare popolare come motore di ricerca. Ciò che era iniziato come un progetto shoestring richiedeva presto molta più potenza di calcolo e scalabilità per funzionare. Nell’agosto del 1998, il co-fondatore di Sun Microsystems, Andy Bechtolsheim, ex studente di dottorato presso la Stanford, inviò a Larry e Brin un assegno di $ 100.000 per diventare il funzionario di Google Inc. Il gruppo appena nato decise di trasferirsi dai dormitori a il loro primo ufficio, che era un garage nella periferia di Menlo Park, in California. Ironia della sorte, l’attuale CEO di YouTube, Susan Wojcicki, era il proprietario di quel garage.

Nel 2001, la società ha aperto il suo primo ufficio internazionale a Tokyo e, tre anni dopo, si è trasferito in una nuova sede insieme a oltre 800 dipendenti. Il quartier generale è quello che oggi conosciamo come Googleplex .

Dal 2005, l’azienda ha continuato a lanciare nuove stringhe di servizi: Google Maps e Google Analytics, Google Calendar e Google Translate nel 2006; il suo sistema operativo mobile Android nel 2007 e Google Chrome (il suo browser Web) nel 2008. Tra questi anni, la società ha anche acquisito una serie di attività commerciali, tra cui l’acquisizione di YouTube nel 2006.

Curiosità: Google dal 2010 ha acquisito in media almeno un’azienda ogni settimana lanciando un laboratorio chiamato Google X, per sviluppare prodotti rivoluzionari come droni di consegna e auto a guida autonoma.

Un cambiamento degno di nota è arrivato nel 2015, quando Google ha riorganizzato le sue operazioni e le sue iniziative in un conglomerato chiamato Alphabet. A quel tempo, la società gestiva una pletora di servizi da varie aziende biotecnologiche incentrate sull’aumento della durata della vita umana alla produzione di vari dispositivi connessi a Internet insieme ai servizi internet.

Google è diventato il motore di ricerca più popolare del pianeta. Anche la parola Google è stata aggiunta nel lessico come un verbo che significa cercare qualcosa sul world wide web.

Oggi, Martedì 4 Settembre 2018, Google offre ora oltre 60 servizi e prodotti Internet: e-mail, cloud storage, piattaforma di cloud computing , telefoni cellulari e persino tablet.

La dimensione e l’ampio portafoglio di prodotti hanno aiutato Google a essere riconosciuto tra le aziende più influenti nel mercato della tecnologia insieme ad altri grandi nomi come Apple, IBM e Microsoft.

Nonostante l’esistenza di vari prodotti, il suo strumento di ricerca rimane il nucleo e il servizio più potente da cui guadagna la maggior parte delle sue entrate attraverso la sua pubblicità.

Un rapido sguardo alla storia dal 1995:
1995: l’anno in cui Larry Page e Sergey Brin si incontrarono per la prima volta alla Stanford University.

1996: sia Larry che Sergey hanno deciso di collaborare a un progetto chiamato Backrub, analizzando i link a ritroso dei siti Web per rilevanza. Quest’anno ha segnato il rilascio della prima versione di Google sul sito web dell’università.

1997: Google.com nasce ufficialmente.

1998: Google Inc. (ancora non incorporata) ottiene il primo investimento di $ 100.000 offerto da Andy Bechtolsheim – co-fondatore Sun Microsystems. La compagnia si trasferisce anche dalla stanza del dormitorio dell’università a un garage nella Silicon Valley. Google finalmente viene incorporato il 4 settembre, ma il suo compleanno viene celebrato il 27 settembre.

1999: si trasferisce in un altro ufficio insieme a otto dipendenti. La società organizza inoltre un capitale di rischio del valore di $ 25 milioni.

2000: Google.com pubblica le sue 10 versioni linguistiche: tedesco, francese, danese, svedese, italiano, olandese, portoghese, norvegese, spagnolo e finlandese. Ha anche stipulato un accordo con Yahoo per diventare il suo provider di ricerca predefinito.

2001: acquista il servizio di discussione Usenet di Deja.com come prima acquisizione pubblica.

2002: lancio ufficiale di Google News con circa 4.000 fonti.

2004: diventa pubblico con IPO che stima a $ 85 per azione. I servizi Gmail sono stati lanciati.

2005: lancio di Google Earth, Google Maps e Google Talk.

2006: viene lanciato in Cina. Acquisisce anche il sito di condivisione video YouTube. Lancio di Google Apps o di ciò che conosciamo come G Suite.

2007: acquisisce un’azienda pubblicitaria online – DoubleClick.

2008: nuovo annuncio di partnership con Yahoo. Lancio del nuovo browser Web: Google Chrome.

2009: Sergey Brin e Larry Page si sono classificati al quinto posto tra i più potenti, in tutto il mondo.

2010: viene lanciato il suo primo telefono Android: Nexus One.

2011: viene lanciato Google +1. Larry Page assume il ruolo di CEO. Rilascio di Google Cloud Platform.

2012: presentato un nuovo progetto: Project Glass. Lancia anche Google Drive e Google Play.

2013: lancia la sua piattaforma di chat: Hangouts. Anche Chromecast è stato lanciato quest’anno.

2015: Google annuncia la riorganizzazione come holding company chiamata Alphabet. Larry ha assunto il ruolo di CEO di Alphabet, mentre Sundar Pichai è stato nominato nuovo CEO.

2016: Google lancia corsi di deep learning presso Udacity. La società madre Alphabet, anticipa Apple come la società più preziosa al mondo con un valore totale di $ 568 miliardi.

Google si è indubbiamente evoluto molto per diventare quello che è oggi.

Curiosità: sono molti i giochini che puoi trovare online collegati al motore di ricerca. Digitando Google Mirror, puoi vedere una versione ruotata di Google. Google Gravity riproduce una pagina di Google senza gravità: la pagina di ricerca Google cadrà in basso; cercando da qui qualsiasi cosa, le cose trovate cadranno ugualmente in basso. Ma se avete voglia di farvi venire il mal di testa provate Google Sphere. Se vi gira la testa come ultima cosa provate Google Do a Barrel Roll.

Buon divertimento.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *