The Black Game - Netflix Italia - Milano 2019
, ,

The Black Game. Ci abbiamo giocato anche noi: ecco come è andata

Ieri, 16 gennaio, non potevamo mancare alla prova sociale realizzata da Netflix Italia sul suo profilo di Instagram. Di cosa stiamo parlando? Di The Black Game, un gioco appunto legato logicamente ad un’iniziativa promozionale della serie BlackMirror e in particolare al suo ultimo episodio speciale, Bandersnatch, uscito lo scorso 28 dicembre.

Il programma del gioco interattivo è stato quello di controllare le azioni di una persona, in questo caso Pierpaolo, giovane allenatore di calcio, che dalla mattina alla 9 alla sera alle 19 non ha avuto alcuna possibilità di comandare le sue azioni. Infatti attraverso le stories del profilo di Netflix, i follower hanno avuto la possibilità di seguire la giornata del protagonista e condizionarne le azioni votando tra le scelte messe a disposizione.

The Black Game - Netflix Italia - Milano 2019

 

Come è iniziata la sua giornata e il Black Game?? Con l’arrivo di due uomini in cappuccio e il primo sondaggio sul look: la scelta tra il trash e lo chic (di cui è risultato vincitore il primo look con una colorata tuta in acrilico). Se la prima scelta ci ha fatto sorridere, la seconda ci ha fatto un po soffrire per lui: si trattava di far colazione con jalapeño o zampe di gallina. Il 60% ha optato per la prima sulla seconda. Tutto si svolgeva con il povero Pierpaolo, costretto a fare colazione con dei peperoncini. La sfida si è così susseguita per tutto il giorno.

Il format utilizzato per il Black Game era sempre lo stesso: sondaggio, 10 minuti per rispondere e la scelta dell’azione che doveva essere compiuta.

Abbiamo partecipato, ci siamo divertiti, ma dall’iniziale comicità, pian piano Pierpaolo è diventato un nostro amico e tutta quella cattiveria iniziale alla colazione è stata pian piano risparmiata. Ci siamo un po messi nei suoi panni e alla fine del gioco gli abbiamo anche voluto un po bene.

Intorno alle 18, la story della fidanzata che lo incontra e lo trova vestito in modo osceno, con un carrello da barbone, i capelli rasati e il disagio in volto ci fa un po chiedere “ma perchè lo stiamo facendo davvero?” anche se impazienti siamo curiosi di sapere cosa dovremo votare ancora.

The Black Game - Netflix Italia - Milano 2019

Esperimento ottimo e riuscito in una maniera perfetta a nostro avviso, anche se avremmo evitato la presenza di Elio delle Storie Tese e l’ingresso a Radio Deejay semplicemente per rendere tutto più “pulito” e meno costruito.

Quindi esperimento sociale o buona strategia di marketing? Quello che è sicuro è che tutto il lavoro ha ben beneficato Netflix Italia nella sua pagina Instagram, che solo alle 18 aveva ottenuto un numero di 35000 follower superiore a quello della mattina (fonte Social Blade).

In ogni caso tanto di cappello alla macchina perfetta di Netflix e in particolare all’agenzia di comunicazione milanese DUDE (che aveva già curato lo scorso anno la precedente iniziativa che permetteva di accedere a una cena in base al numero di follower posseduti e di cui avevamo fatto parte). Anche li i follower volavano (in tutti i sensi).

Chapeau

, ,

La nuova invenzione creativa di IKEA: Cook This Page

La  svedese IKEA non finisce mai di stupire i suoi clienti.

Loro nuova invenzione si chiama Cook this page, che è per ora solo una campagna di promozione svolta in Canada che ha portato l’azienda alla vincita del premio Grand Prix ai Clio Awards. 

Cook This Page si sviluppava in una serie di fogli con ricette stampate sulla superficie. I fogli sono stati distribuiti nei negozi IKEA per incoraggiare l’uso di stoviglie e prodotti alimentari IKEA.

Cook This Page è una collezione di ricette easy-to-made su carta plastificata in stile pergamena.

Il foglio comprende le istruzioni passo per passo (un po come un’imballaggio di un mobile Ikea) con un elenco di ingredienti appositamente illustrati sulla carta per adattarsi alle proporzioni effettive della ricetta da cucinare. 

I fogli, stampati con inchiostro alimentare, contengono le indicazioni di riempimento. Basta semplicemente posizionare i salmoni, le polpette, i gamberetti, i frutti e altri ingredienti all’interno dei layout stampati, rotolare la carta con tutti gli ingredienti e infornare il tutto.

I responsabili dei negozi IKEA hanno per l’occasione creato eventi in tutti i negozi del Canada per dimostrare che la cottura può essere divertente, semplice e esplorativa. I poster, appesi e offerti ai clienti contenenti le 12.500 ricette di carta e disponibili in 18 località sono state strappate in poche ore.

La campagna IKEA Cook This Page è stata sviluppata a Toronto dall’agenzie pubblicitaria Leo Burnett Worldwide sotto la direzione di  Judy Johns e la creative director Lisa Greenberg. Visto il grande successo ci aspettiamo di vederla presto nei nostri negozi.